PRENDE FORMA IL PROGETTO DELLE NUOVE CONDOTTE

Riprendo volentieri e rilancio il commento del Sindaco Alberto Bellelli, sul progetto presentato da Aimag per la sostituzione delle tubature in cemento amianto da Fonata di Rubiera a Carpi. Era un impegno che avevamo assunto con la città ed ora prende forma. Un altro passo verso la direzione giusta. 

“Aimag ha presentato nei giorni scorsi alla Commissione consiliare il progetto per la sostituzione della condotta idrica di adduzione che da Fontana di Rubiera porta l’acqua alla città. Alla realizzazione della nuova adduttrice si affiancherà inoltre il rifacimento della parte dell’anello principale di distribuzione cittadino ancora da rimodernare. Si tratta di un’opera importantissima per Carpi, a cui si darà attuazione in tre fasi diverse e successive e che prevede uno stanziamento di 13.5 milioni di euro da qui al 2019 da parte di Aimag. Per la tempistica del primo stralcio del progetto (da Fontana a Campogalliano) si prevede la gara di affidamento lavori a luglio-agosto, con aggiudicazione ad ottobre. I lavori inizieranno subito dopo per concludersi ad agosto 2018.
“Un’opera infrastrutturale fondamentale per Carpi, attesa da tempo e che potrà dare risposte a chi da tempo chiedeva un adeguamento della nostra rete acquedottistica – sottolinea il Sindaco Alberto Bellelli – Un investimento corposo che porterà tanti benefici ai cittadini”.
IL COMUNICATO DI AIMAG:

SOSTITUZIONE DELLA CONDOTTA IDRICA DI ADDUZIONE FONTANA-CARPI

E DELL’ANELLO DI DISTRIBUZIONE DELL’ACQUEDOTTO DI CARPI
A fine maggio, nel corso della Commissione Comunale Ambiente, AIMAG ha presentato il progetto, condiviso con l’Amministrazione, per la sostituzione della condotta idrica di adduzione che da Fontana di Rubiera porta l’acqua alla città di Carpi.

La rete di distribuzione idrica della città è alimentata dal campo pozzi di Fontana di Rubiera mediante due adduttrici in cemento-amianto aventi diametro DN350 e DN600, delle quali la prima, ormai particolarmente obsoleta.  

All’esigenza di ridurre il quantitativo di condotte che possono generare la dispersione delle fibre di amianto, unitamente alla necessità di rimodulare i volumi idrici ai maggiori fabbisogni dell’agglomerato di Carpi, è stata data risposta con un progetto che prevede la sostituzione della vetusta condotta DN350 con un nuovo vettore idrico, eseguito in ghisa sferoidale con tubazioni DN700. Il nuovo acquedotto, con una lunghezza di circa 15 km, si svilupperà sui territori comunali di Rubiera, Campogalliano e Carpi, con un percorso il più vicino possibile alla strada intercomunale denominata Via Fornace, lungo la quale AIMAG continuerà a garantire la distribuzione idrica delle utenze ivi presenti, attualmente alimentate dal DN 350.

Oltre a contribuire a ridurre il fenomeno del rilascio delle fibre di amianto, l’opera permette di conseguire altri vantaggi quali ad esempio un significativo risparmio energetico e un maggiore livello qualitativo del servizio erogato.

Alla realizzazione della nuova adduttrice si affiancherà inoltre il rifacimento della parte dell’anello principale di distribuzione del Comune di Carpi ancora da rimodernare. 

La natura e la varietà delle opere hanno determinato la necessità di suddividere l’opera in tre lotti indipendenti, a cui si darà attuazione in 3 fasi diverse e successive. Il completo rinnovo dell’adduzione si inquadra in un piano quadriennale 2016-2019 di investimenti che ha già visto lo stanziamento di 13.500.000 di euro.
1° TRONCO – Dalla A1 a Via Cicerone

Il primo lotto si riferisce al tronco intermedio dell’opera generale. Ha origine immediatamente a nord dell’attraversamento autostradale A1, nel Comune di Rubiera, e termine in corrispondenza della Via Cicerone, nel Comune di Campogalliano. Nell’ambito del medesimo intervento saranno rifatti la rete idrica di distribuzione e gli allacciamenti d’utenza attualmente alimentati dalla condotta DN350.

Il progetto, iniziato a marzo 2016, prevede la posa, in parte su terreni privati, in parte su terreni dei Comuni interessati, di 6.400 metri di condotta in ghisa di ultima generazione con giunti a bicchiere. Questo materiale garantisce alte prestazioni in termini di resistenza e durabilità, facilità e velocità nella posa. Le tubazioni in ghisa avranno un rivestimento esterno in lega di alluminio e zinco anticorrosione, un rivestimento interno in malta centrifugata d’altoforno (per il rispetto del DM 174 del 2004) per il contatto con acqua potabile. La realizzazione di questo tratto comporterà interferenze con altri enti e servizi fra cui vari attraversamenti e parallelismi di canali consorziali e due intersezioni con condotte SNAM per trasporto gas naturale. In queste particolari circostanze è prevista la posa all’interno di tubo guaina in Acciaio DN 1000 posato a seconda della necessità con tecnologia “no dig”. Per la tempistica si prevede la gara di affidamento lavori a luglio-agosto, con aggiudicazione ad ottobre. I lavori inizieranno subito dopo per concludersi ad agosto 2018.

2° TRONCO – Dalla centrale di Fontana alla A1

Il progetto del secondo tronco prevede la posa del tratto di condotta dalla centrale idrica del Campo Pozzi di Fontana all’attraversamento dell’autostrada A1 e della TAV. La realizzazione di questa parte d’opera si caratterizza soprattutto per la complessità costituita dall’attraversamento del blocco A1+TAV, che verrà realizzata con la con tecnica trenchless e con la posa di tubo guaina in Cemento Armato in microtunneling.  

3° TRONCO – Dalla Via Cicerone all’abitato di Carpi

La parte conclusiva del progetto riguarderà la realizzazione del terzo tronco, dunque dalla Via Cicerone fino all’abitato del Comune di Carpi, e relative linee di distribuzione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...