Campo acquifero di Via D’Avia a Modena

Ho risposto nell’ultimo Consiglio Comunale, l’interrogazione del capogruppo Idv Andrea Bizzarri (sui pozzi di via Aristotele a Modena), ecco la nota stampa sul resoconto del consiglio:

Bizzarri nella sua interrogazione chiedeva all’amministrazione come intendesse procedere e quali azioni intendesse prendere nei confronti del Comune di Modena relativamente alla tematica dei pozzi Aimag che si trovano nella zona di via Aristotele-via D’Avia, “pur nel rispetto delle prerogative del Consiglio comunale di Modena di decidere in ultima istanza sulla questione”.
L’assessore all’Urbanistica Simone Tosi nel rispondere ha ripreso alcuni stralci dell’odg che il Consiglio comunale di Carpi ha approvato il 19 gennaio scorso “e che indicava in modo chiaro quali fossero le preoccupazioni e i suggerimenti per poter salvaguardare il campo acquifero. Si indicava come per l’area in questione si dovessero operare delle scelte di pianificazione importanti per la salvaguardia della risorsa idrica, ad esempio la garanzia che nelle vicinanze dei due pozzi interessati all’area di progetto sia prevista non solo la tutela dei 10 metri come stabilito per legge ma anche la presenza di un’area che possa in futuro essere utilizzata ad una nuova perforazione e il mantenimento di un’adeguata area libera nelle vicinanze della centrale pozzi di Aimag a questo fine. L’odg si concludeva poi con un impegno preciso del Consiglio alla Giunta, a tenere anch’essa monitorato il percorso di approvazione del Piano particolareggiato di via Aristotele-via D’Avia per verificare se i suggerimenti proposti fossero stati accolti nella progettazione del Piano, o se, in caso contrario, ci fosse la necessità di presentare osservazioni puntuali.”
“Insieme ad Aimag e alle amministrazioni interessate, abbiamo avviato una serie di approfondimenti, che hanno trasformato l’odg del nostro civico consesso in una linea condivisa sulla quale si sono avviati diversi confronti con i soggetti pubblici interessati”. Tosi ha poi letto il testo di un comunicato stampa della Provincia di Modena che avvalorava questa sua posizione. “Credo che si possa dire quindi che la vicenda si è chiusa – ha concluso – esattamente come voleva questo Consiglio che si chiudesse”. Bizzarri ha ringraziato per la risposta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...