LA RACCOLTA DIFFERENZIATA:CARPI E’ AL 62%

CRESCE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA NEL TERRITORIO AIMAG

    (COMUNICATO STAMPA AIMAG)

    image I risultati ottenuti nella raccolta differenziata nel 2011 per il territorio gestito da AIMAG evidenziano una generale crescita nelle percentuali – con una media di bacino che sale dal 52 % al 57% – raggiungendo, in alcuni comuni, valori rilevanti. Il Comune con la percentuale più elevata di raccolta differenziata è Carpi che sale oltre il 62% come media cittadina, con un incremento del 5,6% rispetto al 2010. Nel territorio di Carpi è attivo il sistema di raccolta porta a porta dal 2006, con un ampliamento progressivo delle zone che arriva oggi a comprendere tutta l’area urbana, escluso il centro storico e le frazioni, coinvolgendo oltre 51.000 abitanti. Nelle zone in cui i cittadini svolgono la raccolta domiciliare si raggiunge una percentuale del 74%. Segue a ruota il Comune di Mirandola che sfiora anch’esso la percentuale del 62%, con un incremento intorno al 12% rispetto al 2010.

    L’incremento così importante recepisce i benefici dell’adozione del servizio porta a porta, partito nel 2005 nel solo centro storico, attivo da fine 2010 in tutta l’area cittadina, ad esclusione delle frazioni, che coinvolge ad oggi 16.000 abitanti. Nelle zone in cui i cittadini svolgono la raccolta domiciliare si raggiunge una percentuale media del 78%. Sono sei i Comuni che si posizionano con una raccolta differenziata sopra il 50%: Novi che raggiunge il 55,1% (+ 2,2 rispetto al 2010), Cavezzo al 53,7 % (+2,3% rispetto al 2010), Medolla al 54,8% (+3% rispetto al 2010), San Possidonio al 50,3% (+2,9% rispetto al 2010), Soliera al 51,0% (+6,4% rispetto al 2010) e infine San Felice al 50,0% (con una leggera flessione, – 0,4% rispetto al 2010). In questo gruppo di Comuni è importante evidenziare che da fine 2011 a Soliera e a Novi è attiva la raccolta porta a porta: i dati mostrano già qualche beneficio in termini di incremento percentuale di raccolta differenziata ma si dovrà aspettare la fine dell’anno in corso per fare un bilancio più preciso nei due comuni. Sono infine tre i Comuni che si attestano con una raccolta differenziata fra il 45 e il 50%: Camposanto al 48,8% (+7,1% rispetto al 2010), San Prospero al 47,9% (+4,2%) e Concordia al 46,1% (con una leggera flessione, – 1,0 % rispetto al 2010). Nel 2012 sono inoltre già programmati diversi interventi per migliorare ulteriormente le percentuali di raccolta differenziata: a Concordia (da maggio), a Medolla e a Cavezzo (autunno 2012) verrà attivata la raccolta domiciliare dei rifiuti mentre a San Felice e a San Prospero ci sarà una riorganizzazione e parziale sostituzione dei cassonetti che agevolerà ulteriormente il corretto conferimento dei rifiuti da parte dei cittadini. Il presidente Arletti commenta: “Un risultato eccellente. Crescere del 5% nel bacino AIMAG dove si parte comunque da un dato molto alto di raccolta differenziata testimonia il forte impegno dell’azienda e dei comuni in difesa dell’ambiente. La scelta del porta a porta si è dimostrata lungimirante ed efficace. Per questo siamo impegnati ad estendere questa modalità ad altre zone del territorio – arriveremo a fine 2012 a coinvolgere quasi 90.000 abitanti – e a sviluppare ulteriormente l’impiantistica per il recupero di materia dai rifiuti”.

    Annunci

    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

    Connessione a %s...