Scontro sulle pensioni il premier si gioca tutto

di GIANLUCA LUZI -repubblica.it

Il consiglio dei ministri più drammatico del governo Berlusconi deve sciogliere il nodo delle pensioni. In due giorni Berlusconi deve mettere insieme una serie di misure per abbattere strutturalmente il debito e per rilanciare l’economia. Lo chiede, anzi lo pretende l’Unione europea, rivolgendosi direttamente al governo italiano. Ma la contrarietà della Lega all’innalzamento dell’età pensionabile da 65 a 67 anni è un ostacolo sulla carta insormontabile. Se la resistenza di Bossi dovesse continuare la caduta del governo sarebbe un’ipotesi realistica. E a quel punto non si può escludere un governo tecnico per le riforme che questo esecutivo non riesce a fare. Ma prima di riunire il consiglio dei ministri, Berlusconi cerca il colpo di scena per rovesciare la pesante disfatta di domenica a Bruxelles, condita dalle risatine di Merkel e Sarkozy. “Non accettiamo lezioni da nessun partner europeo”, esplode un comunicato di Palazzo Chigi nel pomeriggio. L’obiettivo di Berlusconi è Sarkozy, ma dalla Francia arriva un nuovo fendente quasi peggiore del sarcasmo dell’Eliseo. E’ il sito del settimanale Paris-Match a pubblicare la notizia che in agosto il Colonnello Gheddafi scrisse una lettera all'”amico” Berlusconi per chiedergli di far cessare i bombardamenti Nato. Mercoledì si può scommettere che nessun leader si lascerà andare al sarcasmo nei confronti di Berlusconi, ma le richieste saranno confermate con tono molto serio e la Ue vuole certezze: di date, di contenuti e di entrate. Comunque, pensioni a parte, come era troppo facile prevedere e nonostante le smentite governative nel decreto sviluppo entrerà una lenzuolata di condoni, da quello fiscale a quello edilizio: in totale una dozzina. Il Paese è sfiduciato e indignato: il Pdl in ulteriore flessione mentre il Pd diventa il primo partito anche se non con una cavalcata travolgente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...