Interventi sulle alberature in città, la risposta data in consiglio comunale.

Giovedì in consiglio ho risposto ad una interrogazione del consigliere Alboresi del gruppo Lega Nord sul tema abbattimenti alberi.  Leggerete dal testo della risposta, e se avete pazienza dagli allegati, come il consigliere avesse già in suoi possesso tutte le informazioni relative agli interventi in essere.

risposta interrogazione: Intervento manutentivo nel Parco Umberto Severi

Caro Consigliere prima di rispondere alla sua interrogazione in modo dettagliato, voglio cogliere l’occasione per informarla sulle modalità operative del servizio manutenzione del patrimonio verde.

Un patrimonio formato all’incirca da 30mila alberi collocati sulle aree pubbliche, cioè parchi e viali, più altre decine di migliaia collocati a dimora nelle aree di proprietà comunale  in zona agricola su una superficie complessiva di oltre 400mila metri quadri.

Il servizio verde del nostro ente ha il compito della verifica e della manutenzione di questo importante patrimonio, attraverso l’ausilio della esperienza  dei tecnici incaricati, ed avvalendosi di valutazioni e perizie di aziende specializzate.

Obiettivo trasmesso dall’assessorato e recepito dalla struttura, è quello di preservare nei migliori dei modi questo  patrimonio, curando quegli esemplari malati o danneggiati fino a quando è  garantita e rispettata una unica e semplice  regola:

–              garantire la sicurezza e l’incolumità dei cittadini che frequentano Parchi e Viali.

Ricordo che un albero è un organismo vivente, e come tale esso si comporta, cioè ha un ciclo vitale che inevitabilmente lo conduce alla morte. Un albero può vivere molto a lungo, ma in condizioni ottimali, l’albero in città ha di norma una vita più breve rispetto alla collocazione in aree più idonee, e di norma gli alberi nei viali hanno più problemi rispetto a quelli collocati nei parchi. E’ facile immaginare come il solo apparato radicale trovi più spazio e terreno in parchi che tra strette aiuole collocate tra il ciglio della strada ed il marciapiede.

Il nostro patrimonio verde sta registrando un forte deperimento, per una serie di motivi, il primo è l’età, visto che molte delle nostre piante hanno trovato dimora tra gli anni ’60 e ’70, e le mutate condizioni meteo-climatiche stanno portando al collasso diversi esemplari.

Faccio un esempio per spiegarmi, se ad una persona avanti con l’età, gli si impone di fare una passeggiate su un ripido sentiero in montagna, la sua struttura fisica è sottoposta ad uno stress, soprattutto il suo apparato circolatorio potrebbe non reggere. Esattamente capita così anche alle piante. Con le forti esposizioni a periodi prolungati di irraggiamento solare con picchi molto alti di temperatura,  le piante sono sottoposte a fortissimi  stress dovuti ad una eccessivo lavoro di “pompaggio” della linfa e delle sostanze nutrienti alle foglie che per sopravivere richiedono  una alimentazione maggiore. Capita che gli esemplari più anziani o malati non reggano e che siano colpiti da vere e proprie “trombosi”.

Questo fenomeno lo abbiamo registrato soprattutto tra gli esemplari più vecchi dei cosiddetti pioppi comuni. Su questi alberi si è proceduto a potature, e altri sistemi per eliminare le parti secche, quelle che hanno registrato cioè quelle “trombosi” che descrivevo prima, ma dopo alcuni anni abbiamo registrato il progressivo deperimento della pianta stessa. Quindi come si capirà l’abbattimento delle piante si eseguono solo e soltanto quando non ci sono alternative.

Infine sempre tra le premesse della sua interrogazione,  vorrei ricordarle che la nostra amministrazione ogni anno mette a dimora diverse centinaia di piante rispettando così quella buona norma, trasformata in legge, di mettere a dimora una pianta per ogni nuovo nato, nel 2011 sono state messe a dimora 700 piante per i 700 nuovi nati del 2010. Lo dico perché molto spesso ci troviamo a polemizzare su una pianta abbattuta e non ci ricordiamo mai di dire quante ne piantiamo. Del resto non esisterebbe quel detto popolare che dice “fa rumore una pianta che cade, rispetto ad un bosco che cresce”.

Venendo alla sua interrogazione vorrei ricordare alcune date e documenti che ho avuto modo di distribuire ai consiglieri e ai capigruppo.

Il 20 aprile 2011 è stata convocata una commissione consigliare, alla quale ha partecipato anche una nutrita delegazione della consulta ambiente,  con all’ordine del giorno “Comunicazione circa lo stato di salute delle alberature di alcuni viali”. I quella occasione venne fatto un report abbastanza preciso e puntuale sulle modalità operative del servizio verde e delle criticità presenti in città, mettendo a fuoco in modo particolare le alberature poste su via Griduzza.

Il 18 Luglio 2011 è poi stata convocata una consulta ambiente con all’ordine del giorno “Situazione delle alberature dei viali e delle vie cittadine”, ed anche in questo caso abbiamo dato informazioni relative agli interventi necessari per la messa in sicurezza delle alberature.

Il 14 luglio del 2011, il consiglio comunale approvava la delibera di variazione di bilancio , nella quale era contenuto un incrementi dei fondi al servizio verde, e come recitava la delibera “si rende necessario integrare lo stanziamento di manutenzione straordinaria del verde pubblico (ID=890) per interventi urgenti e necessari al risanamento del patrimonio arboreo per euro 50.000,00, portando l’importo complessivo dell’intervento ad euro 150.000,00;”

Il 29  luglio  del 2011 ho inviato personalmente ai capogruppo consiliari e ai rappresentanti della consulta ambiente la comunicazione che il 1 agosto avrebbero avuto  inizio le operazioni di potatura e verifica statica delle alberature di alcune zone della città, allegando alla comunicazione la bozza del comunicato stampa, l’indagine sullo stato delle alberature eseguita da una azienda specializzata, la relazione del servizio tecnico sullo stato delle alberature, l’elenco delle alberature monitorate e sulle quali si sarebbe intervenuti.

Il 30 luglio del 2011, l’ufficio stampa mandava ai media locali un primo comunicato stampa che avvertiva la cittadinanza sull’imminente fase manutentiva, comunicazione che si è poi ripetuta con un comunicato stampa il 6 agosto  del 2011, perché a seguito degli interventi di manutenzione si è reso evidente l’urgenza di interventi di abbattimento di alberature che presentavano grosse criticità nello loro staticità

In particolare in questo comunicato stampa si evidenziava l’intervento presso il parco “Umberto Severi”.

Quindi da questa scansione temporale si evince come tutte le informazioni sull’andamento delle operazioni di manutenzioni straordinarie fossero già in suo possesso, ma ugualmente le ri-fornirò copia delle documentazione citata.

Infine sul l’esemplare di pioppo da voi citato, va detto che al di là della verifica tecnica effettuata dagli uffici, a cui si è aggiunta la verifica di un tecnico esterno, si è proceduto ad una verifica strumentale, eseguendo una tomografia dell’albero, (paragonata se vogliamo ad una TAC umana), che ne ha accertato lo stato precario, infatti la parte sana dell’albero come si vedrà dall’immagine che le allegherò, era insufficiente a garantire quella regola aurea che ho citato all’inizio, cioè garantire la sicurezza dei cittadini.

Il nostro servizio di manutenzione del Verde si affida nella esecuzione di operazioni così complesse a professionisti abilitati, che operano secondo le più moderne e complesse tecniche, avvalendosi in moltissimo casi di agrotecnici qualificati che aiutano alla valutazione dello stato delle alberature della città, appunto perché valutando il nostro patrimonio verde di inestimabile valore, è interesse di tutti procedere all’abbattimento delle piante solo come ultima soluzione.

Penso attraverso questa risposta, di aver dimostrato come gli interventi manutentivi sul patrimonio verde, abbiamo seguito un iter non solo trasparente, ma anche partecipato, basti pensare alle riunioni di consulta e commissione, ai comunicati stampa, all’invio tramite posta elettronica delle comunicazioni relative alle operazioni di manutenzione.

Concludendo; questa amministrazione non si sottrarrà all’eventuale confronto se la presidenza decidesse di convocare un consiglio comunale aperto o tematico sul verde, perché crediamo non solo di avere le carte in regolare, ma che da questo confronto possa nascere una maggiore consapevolezza della straordinaria ricchezza e vastità del nostro patrimonio, che in questi anni è ulteriormente cresciuto ed impreziosito.

Allego a questa interrogazione:

a)       Convocazione commissione Consigliare avente in oggetto lo stato delle alberature cittadine;

b)      Convocazione consulta Ambiente avete in oggetto lo stato delle alberature cittadine;

c)       Comunicazione inviata per mail ai capogruppo e componenti consulta Ambite,avente come oggetto “interventi straordinari sulle alberature cittadine”;

d)      Comunicato stampa dell’Ente del 30 luglio 2011;

e)       Comunicato stampa dell’Ente del 6 agosto 2011;

f)           Due articoli apparsi sulla stampa locale in cui venivano riportati i luoghi e gli interventi manutentivi;

g)      L’indagine Fotostatiche commissionate ad azienda specializzata

h)      Relazione del Servizio Verde sulle tecniche gestionali;

i)            Elenco degli interventi inviati per mail ;

j)            Immagine Tomografica del Pioppo abbattuto al parco “U. Severi”;

k)       Delibera della quinta variazione di bilancio,  dove è riportato il motivo dello stazionamento ulteriore dei 50mila euro al servizio Verde;

Comunicato stampa dell’ente del 15 luglio sul resoconto della seduta consigliare che ha approvato la variazione di Bilancio.

 

allegati:

file con allegati interrogazione: 110819_piante_leganord

Articoli correlati: 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...