Tosi assicura: «Carpi non prenderà i rifiuti di Napoli»

Per l’assessore gli impianti non sono idonei. Ma si possono mandare tecnici al sud

(da Modenaqui del 29 luglio 2011)

C’è stata anche la spinosissima questione rifiuti all’ordine del giorno dell’ultimo consiglio carpigiano prima della pausa estiva, sulla scorta di un’interrogazione della Lega Nord e di due ordini del giorno, uno della stessa Lega e l’altro presentato dal Pd e sottoscritto anche dall’Idv.
Nell’interrogazione Argio Alboresi, capogruppo leghista, aveva chiesto all’amministrazione comunale, di fronte alla drammatica situazione della raccolta e smaltimento rifiuti a Napoli, di chiarire «gli accordi attuali e futuri di Aimag con privati ed enti pubblici riguardanti il conferimento all’impianto di compostaggio e alla discarica di Fossoli di rifiuti indifferenziati napoletani e di sapere quali controlli preventivi intenda effettuare la stessa Aimag su eventuali rifiuti provenienti da Napoli per sapere se sono confacenti ai suoi impianti.
Noi comunque confermiamo la nostra posizione di netta contrarietà a ricevere pattume da altre regioni».
Ad Alboresi ha risposto l’assessore all’Ambiente Simone Tosi: «Trovo questa interrogazione semplicemente strumentale a fare dell’allarmismo e della spicciola polemica politica – ha detto – visto che è stato chiarito a più riprese cosa pensa questa amministrazione sul tema rifiuti provenienti dall’emergenza di Napoli.
L’Emilia-Romagna – ha ricordato – ha a suo tempo accettato i rifiuti di Milano e va pure ricordato come il governo abbia promesso a più riprese la soluzione del problema (prima delle elezioni) per poi a urne chiuse e risultato proclamato ritirare tutti gli impegni; non a caso con la stessa lungimiranza è stato stravolto il Piano Bertolaso che prevedeva la riapertura di diverse discariche, che il Presidente del Consiglio dopo la protesta dei cittadini ha tolto come siti disponibili dallo stesso Piano, creando l’emergenza attuale».
Poi è arrivato la dunque, assicurando che «non ci sono accordi di nessun tipo tra Aimag, Regione, enti pubblici per l’uso della linea TMB presente a Fossoli.
Non transitano quindi rifiuti provenienti dall’emergenza napoletana sul nostro territorio, che è caratterizzato da un sistema impiantistico di trattamento dei rifiuti per il recupero e il riciclaggio, e dalla discarica presente a Fossoli a fianco dell’impianto di compostaggio, che serve principalmente a supporto del medesimo impianto.
Per queste caratteristiche – ha quindi assicurato – il nostro territorio non può accogliere rifiuti provenienti da Napoli.
Manifesto però la nostra disponibilità a valutare l’invio di mezzi e tecnici, nel caso ci fosse richiesto da Napoli un supporto tecnico e di mezzi, per una consulenza sulla raccolta ‘porta a porta’, disponibilità che andrà valutata ovviamente con Aimag».
Dopo che Alboresi si è dichiarato parzialmente soddisfatto della risposta dell’assessore il capogruppo Pd Davide Dalle Ave ha richiesto ad Alboresi di ritirare l’odg posto in discussione «e ormai senza significato».
Al diniego dell’esponente leghista, Dalle Ave ha presentato un odg sottoscritto da lui e da Andrea Bizzarri (capogruppo Idv), che ha dato adito a un’ampia bagarre per la scelta delle tempistiche.
Il primo non è passato, il secondo sì.
Ma al di là delle parole, ora sui rifiuti si aspetta la conferma dei fatti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...