Urbanistica, approvate due delibere

Il resoconto della seduta del Consiglio comunale della settimana scorsa

Nel corso del Consiglio comunale di giovedì 16 giugno sono state discusse due delibere legate all’urbanistica.

La prima, approvata all’unanimità, riguardava l’aggiornamento di alcune modalità delle Convenzioni stipulate per la cessione del diritto di proprietà di terreni comunali in aree Peep, in particolare i vincoli posti su alloggi di proprietà posti in locazione sul mercato. La seconda, relativa ad una Variante ad un Piano particolareggiato d’iniziativa privata previsto a Fossoli (Ambito B/9, tra le vie Remesina esterna, Cesare Pavese e l’abitato) è stata presentata in aula dall’assessore all’Edilizia privata Simone Tosi. Tosi ha spiegato che questa Variante al Piano già approvato dal Consiglio comunale nell’aprile 2009 ne era comunque migliorativa, definendo meglio la definizione delle aree verdi pubbliche, chiarendo nella Convenzione urbanistica le garanzie da offrire a carico del soggetto attuatore che accetta di gestire le aree verdi stesse, attribuendo a questo fine responsabilità ai singoli residenti, sottolineando infine le caratteristiche degli edifici previsti dal punto di vista della loro sostenibilità ambientale (a impatto zero) e del risparmio energetico. L’architetto Attilio Palladino ha poi chiarito al civico consesso le caratteristiche del Piano, ricordando come dal punto di vista degli standard urbanistici e della capacità edificatoria nulla cambiasse rispetto a quanto previsto due anni fa. Modificata invece la forma dell’area verde centrale, ora più grande, mentre alcuni edifici alle estremità di questo nuovo intervento residenziale non avranno accesso carrabile ma solo ciclopedonale. La stessa pista ciclopedonale che attraversa questo insediamento residenziale e che si collegherà con quella esistente sarà larga ben tre metri e mezzo, fungendo così anche da eventuale via d’accesso per i mezzi di soccorso. “Non stiamo qui trattando di scelte urbanistiche ma di un intervento che può fungere da esempio per il futuro. Confermo che entro il 2011 – ha concluso Tosi rispondendo a una sollecitazione del capogruppo della Lega nord Argio Alboresi – arriveremo al cosiddetto ‘spacchettamento’ che porterà alla redazione del Piano Strutturale comunale”. Roberto Andreoli, capogruppo del PdL, ha ricordato che il suo gruppo due anni fa “votò contro questo Piano particolareggiato proprio criticando le caratteristiche che ora si portano in Variante, come l’area verde centrale prima divisa in due e ora unica e dove pare sarà impiantato un frutteto. Ricordo poi che nell’ambito di questo intervento sono state vendute da parte dell’ente locale piccole superfici ad appena 80 euro al metro quadro, in cambio di un aumento delle quote di alloggi Erp”.

La Variante ha ottenuto l’ok di Pd e Idv, mentre Lega nord, PdL, Luca Lamma (Fli) e Lorenzo Paluan (Carpi a 5 stelle-Prc) hanno votato contro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...