Agenzia delle Entrate: 55% anche per il termodinamico

 

Con la risoluzione n. 12/E del 7 febbraio 2011, l’Agenzia delle Entrate ha esteso la detrazione del 55% agli impianti termodinamici a concentrazione solare.

L’Agenzia infatti, nel rispondere ad uno specifico questito, ha ritenuto che tali impianti, se utilizzati per la sola produzione di acqua calda, “sono assimilabili ai pannelli solari” (comma 346 della Finanziaria 2007). Possono beneficiare della detrazione, ai sensi del medesimo comma,  anche i sistemi termodinamici utilizzati per la produzione combinata di energia elettrica e termica, ma limitatamente ai soli usi termici. In questo secondo caso, la quota di spesa detraibile va calcolata “in misura precentuale sulla base del rapporto tra l’energia termica prodotta e quella complessivamente sviluppata dall’impianto”.

Per quanto riguarda la certificazione di qualità dei sistemi termodinamici (utilizzati sia per sola acqua calda che per produzione combinata di elettricità e calore), l’Agenzia delle Entrate – sulla base di una nota dell’ENEA – ritiene che sia “in linea di principio applicabile la normativa europea vigente per i collettori solari (EN 12975)”. Nei casi in cui la norma europea EN 12975 non dovesse risultare applicabile, e considerata anche l’assenza di una specifica normativa tecnica sul solare termodinamico, “in luogo della certificazione di qualità potrà essere utilizzata una relazione sulle prestazioni del sistema approvata dallo stesso ENEA”.

L’Agenzia delle Entrate, infine, ricorda che il 55% è stato esteso a tutto il 2011, con l’unica novità che le detrazioni saranno spalmate su un periodo di dieci anni anzichè di cinque.

E sempre a proposito di 55%, segnaliamo che il sito dell’ENEA ha avvisato gli utenti che “il servizio di consulenza (…) su quesiti tecnici e procedurali relativi alle detrazioni fiscali del 55% non dispone più di tecnici sufficienti a garantire un normale espletamento del servizio stesso”. A partire dal 7 febbraio 2011, quindi, potrà essere fornita una risposta “solamente ai primi venti quesiti che ci perverranno ogni giorno a partire dall’apertura del sito e che normalmente vengono ricevuti in circa mezz’ora”.

Per inoltrare i propri quesiti, gli utenti dovranno utilizzare “esclusivamente l’apposito link rosso nelle ore del mattino dal lunedì al venerdì in cui è presente su questa pagina” (vedi http://efficienzaenergetica.acs.enea.it/contatti.htm). Una volta ricevute le venti domande, il link rosso scomparirà e sul sito dell’Enea si presenterà una scritta indicante che “al momento il servizio è chiuso”. E a quel punto, non rimarrà che attendere il mattino successivo.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...